UNA STORIA DI VALORE DEDICATA AI GIOVANI. PROGETTO “Italia-Francia”   E’ iniziato tutto per caso, con l’incontro occasionale di un professore di tedesco, cittadino francese e figlio di italiani. Un cosmopolita, esempio vivente di docente coerente con il nostro tempo e dedito a giovani desiderosi di scoprire il mondo. Con Vincenzo, questo è il suo nome, abbiamo inventato uno scambio culturale fra le nostre studentesse e studenti: i miei di Fabriano e Matelica, i suoi di una località a nord della Francia, Saint Omer. Detto fatto; rapidi accordi, convenzioni e patrocini per avere in questi giorni 11 giovani francesi degli indirizzi Amministrazione, Commercio e Informatica ospitati in altrettante famiglie Italiane. Si sono appena conclusi i corsi di lingua Italiana predisposti e tenuti da docenti esperti presso gli istituti di Fabriano e Matelica e da lunedì 19 marzo i ragazzi saranno in stage presso aziende e strutture commerciali del territorio: Newtec, Fidea, Instant Help, Kindustria, Belisario, Simply Market di Matelica, Santini viaggi di Fabriano e il locale Museo della Carta. Un’esperienza accompagnata da un piano formativo, redatto congiuntamente da docenti e operatori esterni, che, per i contenuti individuati, caratterizza l’intero progetto, finalizzato a valorizzare l’intelligenza creativa dei ragazzi attraverso il coinvolgimento di tanti “valorosi e sensibili operatori”. Far incontrare i giovani con i titolari degli enti assegnati è stato in questi giorni per me intrigante. Ogni ragazzo aveva il desiderio di conoscere e scoprire quanto gli veniva proposto e ogni adulto era entusiasta di partecipare a questa nuova realtà, in un connubio fra curiosità, rispetto e interesse reciproco. L’ospitalità locale si concluderà il 30 marzo, poi dal 6 al 16 aprile saranno i nostri studenti a recarsi a Saint Omer in un’analoga proposta di studio-lavoro e … vita. Meritano tutti un grande plauso di riconoscenza: i miei docenti, gli operatori economici, ma chi deve essere particolarmente valorizzato sono i ragazzi che con il loro impegno e il loro entusiasmo arricchiscono il ruolo della scuola.
Il Dirigente Scolastico  Giancarlo Marcelli
  Di seguito alcune foto consentono di capire il sorriso e la felicità dei partecipanti al progetto in un viaggio culturale a Gubbio e a Perugia.

Ti potrebbe interessare anche

Diploma serale informatica e telecomunicazioni
3° posto al “FABRIANO – UNO SGUARDO SULLA CITTÀ”
3° posto al “FABRIANO – UNO SGUARDO SULLA CITTÀ”
Una giornata sempre più particolare