L’educazione sessuale consiste nello spiegare ai ragazzi e ai bambini i rischi e i pericoli che si posso riscontrare durante le attività sessuali come per esempio le malattie veneree o il rischio di mettere  incinta una ragazza ed altro ancora che tocca l’aspetto non solo fisico ma psicologico del tema, entra nell’intimo più profondo. Tornando alla prime citazioni iniziali, è chiarissimo che per prevenire queste due situazioni, bisogna usare il profilattico. Questa informazione dovrebbe essere alla base della conoscenza di quello che è la sfera del giovane, come se si parlerebbe della digitalizzazione del mondo… “la conoscono anche i muri”. In Italia, a differenza degli Stati Uniti, l’educazione sessuale non viene insegnata nelle scuole e questo genera polemiche tra quelli a favore e i bigotti che non lo sono. Secondo me, i bambini vanno educati fin da subito per sapere che rischi corrono ei i primi ad educare i propri figli devono essere i genitori, perchè è il loro compito quello di fornirti una formazione e una informazione corretta per ogni argomento della vita. Quindi, anche se sappiamo tutti che parlare di questi argomenti con i propri genitori è un po’ imbarazzante, dobbiamo far in modo che la scuola possa ovviare, nel più triste dei casi o completare, con una caratteristica didattica questa particolare branchia di insegnamento. Il compito principale delle scuole è quello di educare e formare i ragazzi per introdurli nel mondo dei grandi, dando loro una cultura generale-. Per quanto mi riguarda, le istituzioni preposte (la scuola) hanno il dovere di contemplare nel loro programma annuale, delle lezioni sull’ educazioni sessuale e ad ampio spettro, in quanto prima di tutto, come ho detto in precedenza é determinante che i ragazzi scoprano rischi e pericoli che potenzialmente hanno davanti. Vengono organizzati centinaia di corsi per dire su quanto sono pericolosi la droga e l’alcool, i quali possono portare alla morte, ma ci sono molte malattie mortali che possono essere contratte anche durante un rapporto sessuale, come l’aids. E poi ci sono l’ hiv,  la sifilide.. Oltretutto, con una certa conoscenza, si possono evitare gravidanze indesiderate e non è una cosa da poco. Capisco che alcuni genitori sono contro questa iniziativa, io infatti la metterei come materia tipo Religione,  dovrebbe essere facoltativa. Negli Stati Uniti in Inghilterra, Scozia, Galles, in  Giappone e Cina, gli studenti hanno delle ore di Ed. Ses e in alcuni di questi paesi sono diminuite di molto le gravidanze premature e le malattie veneree; a dimostrazione che dare determinate nozioni ai ragazzi a prevenire queste malattie é una cosa fortemente utile e, sottolineo di nuovo, non bisogna fare i bigotti. In situazioni non rare, a volte le ragazze vanno nel panico una volta in stato interessante e scelgono la via dell’aborto, uccidendo cosi il feto. Il brutto è che questa materia in Italia difficilmente verrà insegnata, ma bisogna fare in modo che accada,  altrimenti sarà un grosso freno sulla via del progresso.

Alessandro Annibali 3 Grafica e Comunicazione opzione Carta

 

Ti potrebbe interessare anche

GIOCHI D’AUTUNNO 2020
Eduscopio: per chi frequenta istituti tecnici cresce possibilità di trovare subito lavoro
PRIME PAROLE SULLA POSSIBILE CREAZIONE DI UN INDIRIZZO ALBERGHIERO A FABRIANO