ITS opportunità poco valorizzate

Sulle cronache del Messaggero di ieri è apparsa la notizia del finanziamento previsto per gli Istituti tecnici superiori (impropriamente chiamati istituti professionali) di soli 5 milioni, contro l’importo almeno doppio degli anni precedenti, in cui si costituì un apposito fondo destinato a queste scuole di qualità. Da Direttore dell’ITS sull’efficienza energetica di Fabriano provo ancora una volta a promuovere tali Istituti che rappresentano una realtà forse poco conosciuta, nella  quale dopo il diploma e in alternativa all’Università i giovani, con due anni e studi intensi e specialistici nei settori a suo tempo individuati dalla Comunità Europea, svolti in azienda o all’estero, acquisiscono conoscenze di alta tecnologia e competenze operative assolutamente  vincenti. Così dicono i report di valutazione sull’occupazione che mostrano come almeno l’80% dei tecnici superiori trova entro breve tempo occupazione. Attualmente nell’Istituto diretto accade che non abbiamo più curricula di diplomati da inviare alle aziende richiedenti, perché molti studenti, divenuti grazie anche al riconoscimento del MISE certificatori energetici, avviano brillanti start up o studi professionali.   La riduzione  del finanziamento è dunque un segnale miope contro un’organizzazione che svolge adeguatamente la propria missione. Spiace dopo tanto lavoro constatare la superficialità politica di chi sostiene che il numero degli studenti è limitato solo a 8.000 frequentanti, come evidente manifestazione di non conoscenza delle caratteristiche selettive degli Istituti. Non sono i numeri dei frequentanti a rendere utile la formazione, ma l’entità degli apprendimenti acquisiti e la perfetta coincidenza con i bisogni occupazionali.

Ricordo infine come nelle Marche, regione pioniera dal 2011 di tale esperienza, siano presenti diversi indirizzi e quello energetico a Fabriano rappresenti una proposta formativa unica, di valore e ricca di prospettive. Questa è un’occasione per i giovani, il futuro e il territorio e forse anche per risorgere dalle tante difficoltà presenti, purchè non si trattino con estrema superficialità tali indirizzi rendendoli schiavi del momento.

 

Giancarlo Marcelli – Direttore ITS efficienza energetica Fabriano ( An)

Editore

Ti potrebbe interessare anche

GIOCHI D’AUTUNNO 2020
Eduscopio: per chi frequenta istituti tecnici cresce possibilità di trovare subito lavoro
PRIME PAROLE SULLA POSSIBILE CREAZIONE DI UN INDIRIZZO ALBERGHIERO A FABRIANO